Riflettori sul PET

Polietilene tereftalato, altrimenti noto come PET: sembra uno scioglilingua. Per saperne di più, concentriamoci su questa tipologia di plastica identificata dal codice di riciclo 1.

Il PET è trasparente, forte e leggero, tutte caratteristiche che lo rendono un materiale ideale per il packaging. Pertanto, non c’è da stupirsi che sia una delle resine per packaging maggiormente utilizzate. E grazie alla sua capacità di essere riciclata, è anche la plastica più ampiamente recuperata al mondo. Le sue proprietà le consentono anche di essere facilmente soffiata in bottiglie.

Oltre a fornire un packaging trasparente, il PET ha anche proprietà naturali di barriera alla CO2 atte a conservare la qualità di cibo e bevande. Il PET è versatile poiché può essere potenziato con filtri UV, barriere all’ossigeno/antiossidanti e altri additivi per conservare prodotti alimentari e bevande sensibili. Essendo un materiale inerte, il PET non reagisce a contatto con i prodotti alimentari o le bevande, ed è resistente all’attacco dei microrganismi, rendendolo un materiale sicuro per il packaging.

La prossima volta che prenderai in mano una bibita in bottiglia, un vasetto di maionese o una bottiglia di ketchup, capovolgili e cerca il codice di riciclo 1 per identificarli come PET. Poi mettili nel bidone per il riciclo porta a porta in modo che possano essere riciclati e trasformati in nuovi packaging. Vale la pena ripeterlo: Recycling Worth Repeating!™

Fonti:
https://plasticsrecycling.org
http://www.petresin.org/
https://positivelypet.org/